A spasso per il la provincia di Viterbo, ci inoltriamo nella Tuscia per scoprire il parco dei mostri di Bomarzo.

Un giardino incantato, a pochi passi dall’omonimo paese Bomarzo. Un percorso pedonale che conduce il visitatore tra le bizzarre sculture in basalto, risalenti al XVI secolo.

 Parco dei mostri di Bomarzo
Parco dei mostri di Bomarzo

La visita al parco dei mostri di Bomarzo

L’accesso al parco, noto anche come Sacro Bosco di Bomarzo, ha un costo di 11 euro a persona (ridotto per i bambini). Il parcheggio invece è gratuito.

Il percorso della visita è dettagliato in una mappa, fornita all’ingresso, che vi condurrà tra gli alberati viali fiabeschi.

 Parco dei mostri di Bomarzo
Parco dei mostri di Bomarzo

L’idea di base dell’eccentrico principe Orsini, che fece realizzare il parco, era quella di creare un giardino all’italiana con una serie di bizzarre e divertenti statue.

Dal verde del giardino sbucano statue di tartarughe, ninfe, giganti che lottano, orchi e persino un mausoleo.

 Parco dei mostri di Bomarzo
Parco dei mostri di Bomarzo

Particolarmente degna di nota la casa pendente, una costruzione a 2 piani costruita in pendenza. Entrando all’interno l’effetto ottico mi ha fatto girare la testa, una sensazione davvero strana.

Casa Pendente
Casa Pendente

No non è una foto storta, è proprio l’edificio 🙂

"Ogni pensiero vola"
“Ogni pensiero vola”

Come raggiungere Bomarzo

Raggiungere Bomarzo con i mezzi pubblici risulta parecchio difficile. Arrivando da Roma bisognerebbe raggiungere Orte o Viterbo in treno e di li utilizzare i servizi bus Cotral.

L’auto è sicuramente il mezzo più indicato che vi lascia anche la libertà di raggiungere altri luoghi nella zona.

Il borgo di Civita di Bagnoregio ad esempio si trova a 40 minuti di strada.

Dove mangiare

Abbiamo visitato Bomarzo in una splendida giornata di sole autunnale e la voglia di pranzare nella campagna meravigliosa della zona ci ha portato per pranzo al L’ Orto di Hans – Azienda agricola.

La cucina altatesina del proprietario Hans (ex istruttore di sci) si associa alla cucina laziale in una combinazione strepitosa. I piatti gustosi, l’ambiente accogliente e la conduzione familiare ci hanno pienamente soddisfatto.

Se invece avete voglia di pranzare all’aperto, potete portare con voi un pic-nic da consumare direttamente nel parco dei mostri di Bomarzo. Una piccola area attrezzata vi permette di mangiare comodamente seduti ai tavoli. Un ottima soluzione per un romantico pranzo di coppia o un rilassante pranzo in famiglia.

Vicino al parco dei mostri di Bomarzo

Il carinissimo paese di Bomarzo è una tappa da non perdere se avete anche solo un’oretta a disposizione. Dall’alto del centro storico (raggiungibile a piedi o con l’ascensore) potete ammirare la vallata.

Il paese di Bomarzo
Il paese di Bomarzo

L’antico palazzo Orsini, nel centro storico di Bomarzo, è una struttura nata come difensiva e col tempo divenuta residenza della famiglia. Potete visitarlo per godere della splendida vista, scoprire qualcosa sulla storia del palazzo e della famiglia Orsini e potete dilettarvi a cercare la misteriosa mummia nascosta nella residenza.

Articoli recenti:

Seguimi su instagram

0 0 vote
Article Rating