I Giardini di Pomona: un conservatorio botanico in Valle d’Itria


Italia, Puglia, Travel ed eventuali / sabato, Luglio 4th, 2020

Approfittando delle Giornate del FAI ho avuto l’opportunità di visitare i Giardini di Pomona, un luogo meraviglioso in Valle d’Itria.

Erano diversi anni che volevo andarci, incuriosita dai racconti di amici e conoscenti su questo luogo speciale e così unico.

Dove si trovano i Giardini di Pomona?

I Giardini si trovano in campagna, più o meno equidistanti dai paesi di Cisternino (circa 7km), Locorotondo (circa 5km) e Martina Franca (circa 6 km).

Il mezzo più comodo per raggiungerli è l’automobile, ma potete anche valutare di andarci in bici, magari utilizzando la Ciclovia dell’Acquedotto che passa a breve distanza. L’ostello della struttura di Pomona fa anche parte del circuito Albergabici e propone quindi la possibilità di fermarsi anche per una sola notte ed effettuare riparazioni alla propria bici.

Perché visitare i Giardini di Pomona?

La nostra visita ai giardini è guidata dal fondatore del conservatorio botanico Paolo Belloni.

La collezione più grande è quella dei fichi: il giardino ne ha 600 tipologie. Molto bello da vedere il fico striato che ho fotografato sotto.

Fico striato ph. @poshbackpackers

La visita prosegue tra melograni, agrumi ed altre piante mediterranee, arbusti e piante da frutto.

melograno
melograno ph. @poshbackpackers
Giardini di Pomona
Giardini di Pomona ph- @poshbackpackers

Molto belli gli alberi di pistacchio (frutto che adoro consumare in ogni sua forma, soprattutto nei dolci!). Ho visto per la prima volta un albero di pistacchi in Grecia, sull’isola di Aegina, famosa per le sue piantagioni.

Pistacchio
Pistacchio ph. @poshbackpackers

Ed alla fine della visita il momento più bello: seguiamo il signor Paolo nel meraviglioso labirinto di lavanda. Un percorso di circa 400 metri che ci conduce attraverso la profumata coltivazione, al centro del labirinto. Se chiudo gli occhi mi sembra ancora di sentirne il profumo ed il ronzio delle api.

Giardini di Pomona, labirinto di lavanda
Giardini di Pomona, labirinto di lavanda ph. @poshbackpackers
Giardini di Pomona, labirinto di lavanda
Giardini di Pomona, labirinto di lavanda ph. @poshbackpackerss

Per concludere la visita raggiungiamo il centro del labirinto e ci disponiamo tutti in cerchio intorno all’alberello piantato li, per sentire il racconto del signor Paolo sul Cachi di Nagasaki: nato da una piantina scampata alla bomba atomica esplosa sulla città giapponese nel 1945 e ritrovata fra le macerie.

Giardini di Pomona, labirinto di lavanda
Giardini di Pomona, labirinto di lavanda ph. @poshbackpackers

Contatti ed info per la visita

Le visite vengono effettuate su prenotazione ed hanno durate variabili.

Il costo della visita per gli adulti è di 7 euro (3 euro per i bambini 6-12 anni).

Tutte le informazioni sono presenti sul sito dei Giardini di Pomona.

Consigli per la visita

Soprattutto se effettuate la visita in un giorno caldo, vi consiglio di portare con voi protezione solare, un capellino ed una borraccia d’acqua fresca.

D’obbligo anche le scarpe comode, possibilmente una scarpa da ginnastica chiusa.

Inoltre vi consiglio di indossare i pantaloni o una gonna lunga perché passare nel labirinto di lavanda in pantaloncini non è stata un’idea felicissima dato che mi sono graffiata le gambe. Ciò nonostante è stato bellissimo! 🙂

La visita è adatta a tutti, grandi e piccini, però il percorso non supporta facilmente l’utilizzo di passeggini o carrozzine dato che si cammina tra i campi.

0 0 vote
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
8 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
3 mesi fa

Wow quante specie di fichi 😍mi piace andare alla scoperta di posti vicino casa, soprattutto se si tratta di giardini..questi hanno proprio tutto dai fichi alla lavanda, passando per i pistacchi( che non avevo mai visto)e i cachi, ricchissimi!

3 mesi fa

Che posto stupendo, mi piace tantissimo l’idea di visitarlo. Grazie a te per averne parlato 🙂 Lo faccio vedere subito a Marzia!

3 mesi fa

Ogni volta che leggo i tuoi articoli mi vergogno sempre un po’ di non essere ancora mai stata in Puglia. Da grandi amanti di orti e giardini botanici vari, sembra davvero un bel posto. Si sentono i profumi da queste foto.

3 mesi fa

Nella Valle d’Itria ci siamo stati solo 4 giorni… Troppo pochi per girarla in lungo e in largo e scoprire tutte le meraviglie che stai raccontando!
Abbiamo proprio voglia di ritornarci… E’ già passato un anno ahimè…