Spesse volte mi viene chiesto se ci sono delle isole greche poco turistiche. Aegina è sicuramente una di queste. E’ un luogo frequentato soprattutto dagli ateniesi e dai greci in generale ed è sicuramente una delle mete greche meno conosciute per noi italiani.

Dalla sua, rispetto ad altre isole, ha anche la facilità di accesso – si arriva con l’aliscafo in 40 minuti da Atene per cui potrebbe essere un ottimo abbinamento per chi vuole visitare Atene e poi trascorrere qualche giorno a mare.

Potrebbero interessarti anche:

Dove si trova Aegina

La prima domanda che mi viene posta quando dico che sono stata a Aegina è: “dov’è?”

Aegina o Egina si trova a pochi chilometri da Atene nel Golfo Saronico. Insieme a Salamina, Hydra, Poros, Spetses, Dokos e Angistri.

L’anno scorso sono stata a Hydra e se vi va potete trovare qualche info qui-> Visitare l’isola di Hydra, un luogo senza auto

Sicuramente Aegina può essere considerata una delle isole greche poco turistiche o comunque una delle meno battute dal turismo di massa, anche se gli ateniesi amano molto venirci in estate e nei weekend.

Cosa fare a Aegina in un weekend

Visitare il Tempio di Aphaia

Il tempio di Aphaia si trova sul lato est dell’isola, in una posizione panoramica che sovrasta la costa in corrispondenza di Agia Marina.

Il biglietto di ingresso costa 6 euro (un po caro visto che non ci sono pannelli informativi).

Tempio di Aphaia- Isole greche poco turistiche
Tempio di Aphaia

E’ possibile raggiungere il tempio con i bus della linea che collega Egina città e Agia Marina.

Monastero di San Nectario

A metà strada tra Egina e Agia Marina si trova il monastero di San Nectario, un luogo fresco e pacifico. L’ingresso è gratuito e si trova proprio sulla strada principale che dall’interno collega la città di Egina e Agia Marina.

Nel monastero sono conservate le spoglie del santo ed è possibile visitare anche la sua stanza. L’ingresso è gratuito e il luogo è molto carino, per cui vi consiglio una sosta.

E’ necessario coprirsi spalle e gambe per accedere al monastero e alla chiesa, ma se non avete qualcosa di vostro non temete perché all’ingresso sono disponibili dei parei.

Monastero di San Nectario, Aegina
Monastero di San Nectario, Aegina

Una delle cose più carine è proprio il giardino del monastero che sale lungo la scalinata dalla chiesa al monastero, ricco di piante e fiori stupendi.

MONASTERO DI SAN NECTARIO
MONASTERO DI SAN NECTARIO

Raggiungere l’isola di Moni

Di fronte al paese di Perdika c’è un piccolo isolotto non abitato con una spiaggia attrezzata e un bar. Per raggiungere l’isolotto utilizzate la barca che parte dal porto (5 euro a/r).

Barca da Perdica a Moni
Barca da Perdica a Moni

Le barche partono frequentemente ed il tragitto dura pochi minuti.

Isola di Moni - Isole greche poco turistiche
Isola di Moni

Sull’isola si possono noleggiare ombrellone e 2 lettini per 5 euro, ci sono i bagni e il bar. Sull’isola c’è un fitto bosco e la zona è popolata da pavoni. Li sentirete e li vedrete nel bosco dietro di voi. Non sono riuscita a fare una foto decente.

Isola di Moni. Aegina
Isola di Moni. Aegina

Passeggiare per la città di Aegina

La città di Aegina (o Egina) è il paese principale dell’isola. Qui arrivano i traghetti e gli aliscafi e di qui partono i bus. Gli altri 2 paesi più grandi sono Perdika e Agia Marina.

I vicoli di Aegina città
I vicoli di Aegina città

E’ molto piacevole passeggiare per le strade di Aegina dove ci si può fermare a bere o a mangiare qualcosa, oppure girare nei tanti negozi. Dicono che la sera sia il paese più movimentato.

I vicoli di Aegina città
I vicoli di Aegina città

Comprare i pistacchi

L’isola di Aegina è famosa niente meno che per la produzione di pistacchi. Noi dopo averli assaggiati ne abbiamo comprati più di un chilo per noi e da regalare.

Abbiamo anche visto diversi alberi di pistacchio (avendo cercato su google che aspetto avessero) ma non ho foto. L’isola effettivamente è piena di questi begli alberi.

Ho provato con grandissima delusione il gelato al pistacchio in un bar e ne ho addocchiati in altri bar di improbabili colori verde acceso. I pistacchi sono molto buoni, ma evidentemente non li utilizzano per farci il gelato.

Pranzare a Perdika

A Perdika nella zona del piccolo porticciolo ci sono tantissimi ristoranti vista mare. C’è davvero l’imbarazzo della scelta. Qui avrete davvero la sensazione di essere in una delle isole greche poco turistiche.

Perdika vista dal mare
Perdika vista dal mare

Magari potete fermatevi a pranzo prima di prendere la barca per l’isola di Moni che parte proprio di qui. Nella foto sotto un bel tavolino con la vista proprio sull’isolotto di Moni. Non siete già innamorati?

Aegina, pranzo vista mare

Dove alloggiare ad Aegina

I punti principali in cui alloggiare nell’isola sono 3:

  • Aegina città – scegliete questa posizione se avete intenzione di muovervi con gli autobus. Il capolinea si trova in prossimità del porto
  • Agia Marina – tra i 3 paesi, questo è quello che mi è piaciuto meno. Dalla sua però ha una lunghissima spiaggia di sabbia molto adatta a chi viaggia con i bambini, tantissimi bar e ristoranti. L’impronta è molto turistica e poco tipica. La località di per se è moderna e non mi è sembrato avesse nulla di particolare. E’ possibile raggiugere Agia Marina con i bus da Aegina.
Spiaggia di Agia Marina, Aegina
Spiaggia di Agia Marina
  • Perdika – ad una decina di chilometri da Aegina città, questo piccolo paese un tempo di pescatori è stato il posto in cui abbiamo alloggiato noi. Collegato con il bus con Aegina (non molto frequente) o raggiungibile in taxi (15 euro dal porto).
Perdika Mare Guesthouse & Café
Perdika Mare Guesthouse & Café

Noi abbiamo alloggiato a Perdika Mare Guesthouse & Café. Questo grazioso bed and breakfast a Perdika ha un bar e mette a disposizione lettini prendisole per gli ospiti che possono utilizzare anche la piccola spiaggia di scogli sotto l’alloggio. Per noi è stata la scelta ideale, un luogo tranquillo e rilassante.

Perdika Mare Guesthouse & Café
Perdika Mare Guesthouse & Café

Come muoversi ad Aegina

Aegina è un’isola relativamente piccola. I punti per il noleggio si trovano praticamente tutti a Aegina città, a poca distanza dal porto:

  • noleggiare un auto – il costo è di circa 40 euro al giorno
  • noleggiare uno scooter – i costi variano da 15 a 25 euro al giorno. Noi abbiamo scelto questa soluzione, pur non essendo esperti guidatori di mezzi a 2 ruote e non è stata una cattiva scelta.
  • utilizzare gli autobus – per orari e percorsi fate riferimento a questo sito: aeginagreece
  • noleggiare una bici – questa scelta la consiglierei solo a ciclisti davvero seri. L’isola non è piccolissima, e ci sono dei dislivelli abbastanza impegnativi.

Come raggiungere Aegina

Raggiungere Aegina è molto semplice. Ci si arriva con il traghetto o con l’aliscafo dal porto del Pireo.

Traghetto

La soluzione più economica è il traghetto che impiega dai 60 ai 75 minuti a seconda della compagnia scelta. Il traghetto vi permette di portare con voi anche una vostra auto o moto. Il biglietto costa dalle 8 alle 9 euro.

Aliscafo

L’aliscafo che parte sempre dal porto del Pireo costa invece 14 euro a tratta e ha una durata del tragitto di 40 mintuti. Le compagnie che operano la tratta in aliscafo sono Aegean Flying Dolphins e Hellenic Seaways Dolphins.

Orari e dettagli qui->Boat timetables

Aegean Flying Dolphins - Aegina
Aegean Flying Dolphins


Se vi è piaciuto questo articolo, ricordate di seguirmi su instagram @posh_backpackers e su Facebook per non perdervi i miei aggiornamenti.

Articoli recenti:

0 0 vote
Article Rating