Oggi vi racconto una delle giornate trascorse a Cipro. Il nostro itinerario completo lo trovate qui.

Cosa vedere a Nicosia?

Nicosia o Lefkōsia

Dovete ammettere che avere la possibilità di visitare una città divisa in due da una frontiera non è una cosa che capita tutti i giorni.

Il centro di Nicosia è circondato da bastioni e diviso dalla “green line” ovvero da una immaginaria linea verde. La zona compresa nella linea verde è detta anche area demilitarizzata istituita dall’ONU nel 1974 : badate bene, in questa zona ed anche alle frontiere è proibito fare fotografie.

cosa vedere a Nicosia Sud

La divisione tra nord e sud è davvero netta. Se la parte Sud è al 100% europea, appena attraversate la frontiera noterete che si respira aria di medioriente.

A sud è possibile visitare il museo civico, gratuito e con aria condizionata – una buona pausa dal caldo torrido. Al suo interno una mostra sulla storia di Cipro, sulla dominazione ottomanna e su quella britannica dell’isola. In lontananza dalle finestre del museo si vedono i minareti del lato turco della città.

Lungo Ledra Street e nelle stradine circostanti ci sono moltissimi bar e caffetterie per una gradevole pausa.

Tappa imperdibile è la meravigliosa chiesa ortodossa di Panagia Chrysalionitissa,  molto semplice all’esterno, piccolina, ma all’interno adorna di centinaia di icone e di incensieri, una vera meraviglia. All’interno non è possibile fare foto.

 

cosa vedere a nicosia nord

Attraversato il cofine ci si ritrova in un bazar, si lascia alle spalle l’europa per entrare nel medioriente.

Toglietevi le scarpe e copritevi il capo per visitare la moschea di Selimiye Cami. Noterete subito la particolarità di questa moschea che ha le fattezze di una chiesa gotica (un tempo Chiesa di Santa Sofia). La conversione in moschea e la costruzione dei minateti risale infatti alla dominazione ottomanna.

Ci fermiamo a pranzo al Old Mosaic Bar and Restaurant per gustare le tipiche mezè. I prezzi in lira turca sono stati nascosti sul menu….con la svalutazione dell’ultimo periodo qui preferiscono decisamente gli euro.

Proseguiamo la passeggiata attraverso il mercato e tra le stradine che nascondono altre moschee più piccoline, antiche abitazioni ottomanne e moderni murales.

attraversare il confine

L’attraversamento pedonale della frontiera si trova su Ledra Street. Con mia grande delusione non viene apposto alcun timbro sul passaporto ne viene rilasciato alcun foglio che certifichi l’ingresso nella parte nord.

Il controllo avviene in 2 punti: prima l’uscita dalla Cipro greca, poi si attraversa la zona demilitarizzata della linea verde ed infine si passa un secondo posto di blocco relativo ai controlli della parte turca.

L’attraversamento automobilistico invece si trova fuori dal centro di Nicosia. Le compagnie di autonoleggio sconsigliano o addirittura proibiscono l’attraversamento perchè non coperto da assicurazione. Per chi desideri farlo comunque, è possibile stipulare un’assicurazione nella parte nord al punto di confine.

informazioni pratiche

Il parcheggio comodo per visitare Nicosia a piedi è il D’Avilla Bastion Parking a pochi passi dal centro storico.

Il CTO (Cyprus Tourism Organisation) organizza delle visite guidate gratuite del centro storico a piedi in inglese ogni lunedi e giovedi. Ogni martedi invece si svolgono visite guidate del museo.

Per maggiori informazioni ed orari scrivete a InfoCytour@visitcyprus.com

Potrebbero interessarti anche:

Seguimi su instagram @posh_backpackers per non perderti i miei aggiornamenti

Articoli recenti: