Le ferie estive sono sempre le più desiderate, per me sicuramente!
Quest’anno abbiamo scelto un itinerario sicuramente inconsueto: un viaggio nei Balcani per poi proseguire per Cipro.
Lo ammetto, una cosa a cui trovo difficile rinunciare d’estate è il mare. L’idea di una vacanza estiva senza mare la trovo meno allettante. Volevamo il mare, ma volevamo anche visitare la Serbia e la Bosnia quindi abbiamo deciso per questo itinerario un po bizzarro.

Giorno 1 – volo per Dubrovnik e trasferimento a Mostar

Partiamo presto e prendiamo il volo per Dubrovnik. A causa di un importante ritardo dell’aereo, perdiamo il bus prenotato per le 13.00 che ci doveva portare a Mostar.

Andiamo alla stazione dei bus e prenotiamo il bus delle 16.00. Nel frattempo mangiamo qualcosa.

In questo viaggio abbiamo deciso di non fermarci in Croazia, avendola già visitata, anche se dal bus il paesaggio è davvero allettante e mi viene davvero voglia di tornarci!

Mostar @posh_backpackers
Mostar @posh_backpackers

Raggiungiamo Mostar dove riusciamo, nonostante il ritardo, a passare una bella serata in giro per il centro cenando vista fiume.

giorno 2 – Mostar e dintorni – viaggio nei Balcani

Oggi abbiamo prenotato un tour. Iniziamo quindi il soggiorno bosniaco con un tour nei dintorni di Mostar. Visitiamo Blagaj, Pocitelj e le cascate di Kravice.

La sera la passiamo a spasso per Mostar, città di cui mi sono letteralmente innamorata.

Per un racconto dettagliato su cosa vedere nei dintorni di Mostar potete consultare questo articolo.

giorno 3 – Mostar e Sarajevo

Il terzo giorno è dedicato alla visita al centro di Mostar. Come nostro solito ci affidiamo ad un free walking tour (il riferimento lo trovate qui) .

Mostar @posh_backpackers
Mostar @posh_backpackers

Nell’articolo a questo link trovate qualche indicazione su cosa vedere a Mostar.

Nel pomeriggio invece ci spostiamo a Sarajevo in bus e trascorriamo la serata a spasso per il quartiere Bascarsija.

giorno 4 – Sarajevo

Ovviamente non possiamo rinunciare al classico free walking tour neanche a Sarajevo (il link al tour è qui).

Sarajevo @posh_backpackers viaggio nei balcani
Sarajevo @posh_backpackers

Nel  pomeriggio invece ci spingiamo fuori dal centro e raggiungiamo il war tunnel.

Qui vi parlo dello ‘spasa’ war tunnel.

giorno 5 – Belgrado

Oggi si va a Belgrado. Il transfer impiega tutta la mattinata, e parte del pomeriggio.

Il racconto del nostro viaggio potete trovarlo qui.

Arrivati, mangiamo uno spuntino e visitiamo la fortezza e Kalemegdan Park.

Belgrado @posh_backpackers
Belgrado @posh_backpackers

giorno 6 – Belgrado e Zemun

Giornata dedicata alla visita di Belgrado. Anche qui si inizia con l’immancabile free walking tour.

Belgrado @posh_backpackers
Belgrado @posh_backpackers

Nel pomeriggio invece visitiamo il quartiere Zemun.

 Zenum@posh_backpackers
Zenum@posh_backpackers

giorno 7 – ciao Balcani! Si vola a ….Cipro!

Da oggi si cambia scenario. Voliamo a Cipro per trascorrere il resto della nostra vacanza! Vi parlerò più in la del nostro itinerario cipriota.

Come spostarsi nei balcani?

Sicuramente avere un auto, propria o a noleggio, sarebbe la soluzione più comoda. Se invece come noi volete attraversare più nazioni, la soluzione più economica è sicuramente quella degli autobus.

Esiste anche un treno tra Mostar e Sarajevo che avrei davvero voluto prendere perché avevo letto della vista spettacolare durante il tragitto. Gli orari del treno sono molto limitanti perché ce ne sono 2 al giorno, uno molto presto la mattina e l’altro verso le 19.00. Vi posso assicurare comunque che anche la vista dal bus è davvero meravigliosa!